Latina +39 0773.665.106 - Roma

A cosa serve il rel=”canonical” e come implementarlo.

5 aprile 2013

A cosa serve il rel=”canonical”

Cos’è il rel=”canonical”?

Parliamo oggi, visto che sta assumendo sempre maggiore importanza, del rel=”canonical” che, viene usato per indicare una pagina preferita, quando ci troviamo di fronte a pagine dello stesso sito con contenuti molto simili. Questo intervento, se implementato nel modo corretto, può portare diversi benefici, infatti, come tutti sappiamo, all’interno di un sito i contenuti oltre ad essere originali, devono essere univoci, ma spesso ci possiamo trovare di fronte ad un piccolo dilemma e il rel=”canonical” serve per risolvere questo dubbio.

Supponiamo di avere una pagina relativa ai prodotti in ordine alfabetico, ma i prodotti potrebbero essere riordinati in base al prezzo, o in base alle valutazioni, tutte questa pagine hanno URL differenti ma sempre lo stesso contenuto, rischiamo in questo modo di creare contenuto duplicato, andiamo perciò ad inserire il rel=”canonical” sulla nostra pagina madre, che in questo caso è la pagina prodotti in ordine alfabetico.

 

Come specificare il rel=”canonical”?

Il rel va specificato all’interno dell’head di ogni pagina non canonica, ed il codice corretto è il seguente:
<link rel=”canonical” href “http://www.miosito.it/prodotti”/>  

Questa azione permette di suggerire a Google quale tra le pagine simili sia la pagina canonica, evitando in questo modo di produrre contenuto duplicato.
Con l’aggiunta di questo link e questo attributo nelle pagine non canoniche è possibile identificare i contenuti identici o simili di un sito e suggerire a Google la pagina a cui dare priorità nelle ricerche.
Questo rel può essere utilizzato con link relativi o assoluti, ma il mio consiglio è quello di implementarlo in maniera assoluta, in quanto i motori di ricerca fanno meno fatica a seguire il link.

 

Si può usare il rel=”canonical” su URL differenti?

È possibile usare il rel=”canonical” su URL differenti ed indicare, quando ci troviamo di fronte a 2 pagine di diversi siti con contenuti molto simili o identici, quale delle 2 è la pagina canonica, evitando, agli occhi del motore di ricerca, di creare contenuti duplicati e possibili penalizzazioni.

Non ci resta che testare il rel=”canonical” e seguire i suggerimenti di Google. 

 

Ricordati di lasciare un commento
Mandarino Adv srl - Agenzia di Comunicazione a Roma e Latina / P.I. 02345120592 / Termini e Condizioni - Privacy
mautic is open source marketing automation