Latina +39 0773.665.106 - Roma

La Brand Experience come valore di successo

17 aprile 2015

Gioco Mandarino adv sulla Brand Experience

Nell’era digitale la comunicazione integrata deve concepire l’esperienza di marca come una disciplina olistica.

Si sono infrante le barriere spazio temporali e il consumatore, sempre più consapevole,  ricorre alla tecnologia per un’interazione completa con la marca. Gli ambienti virtuali attivano sinergie, interazioni e garantiscono coerenza rispetto alla brand promise.

Marshall McLuhan, il grande sociologo canadese la cui  interpretazione innovativa degli effetti prodotti dalla comunicazione sia sulla società che sui comportamenti dei singoli, ha analizzato l’esperienza come il fattore principale che  influenza il comportamento.

“L’esperienza supera spesso la nostra capacità di capire, ma è l’esperienza, non ciò che abbiamo capito, il fattore che esercita influenza sul comportamento”

Anche lo psicologo Abraham Maslow ha sottolineato il potere dell’esperienza come fattore rilevante nei processi di comunicazione.

“Ricordiamo il 10% di quello che leggiamo, il 20% di quello che ascoltiamo, il 30% di quello che vediamo, il 50% di quello che ascoltiamo e vediamo e l’80% di ciò di cui abbiamo esperienza”.

Il marketing e la comunicazione commerciale hanno sempre avuto come punto focale l’influenza sul comportamento. Con l’avvento del digitale i modelli stanno convertendo l’esperienza sempre più decisamente sui social media, sulle app, sui siti internet aziendali o di prodotto. Insomma sempre più verso il web.

Il marketing

Gli approcci moderni dovrebbero guardare ben oltre le performarce dei prodotti e dei servizi ma analizzare le scelte di consumo dal punto di vista razionale ed emotivo.

L’esperienza è considerabile come vero e proprio valore di scambio. Il consumatore, in relazione con il brand, sta acquistando e vivendo anche e soprattutto un’esperienza.

Le fasi 

  • Anticipazione del consumo – le ricerche, lo studio e l’approfondimento sulle esigenze e i fabbisogni del consumatore.
  • Esperienza di acquisto vera e propria – di un bene o di un servizio nell’atto pratico con relazione diretta con il personale, le strutture, i punti vendita.
  • Consumo del prodotto acquistato – sperimentazione del prodotto/servizio e generazione di un giudizio legato anche alle altre fasi
  • Ricordo – elaborazione dell’intero processo verso un giudizio complessivo

Le categorie delle esperienze

Sense: stimolazione dei cinque sensi: vista, udito, gusto, olfatto e tatto.

Feel: ƒ stimolazione di sentimenti o emozioni, come l’empatia verso la marca.

Think: ƒ fa appello all’intelletto e suscita esperienze cognitive. Presenta la marca sotto una nuova veste (spesso chiamata in causa per i restyling e i riposizonamenti).

Act: ƒ stimola l’azione del consumatore.  ƒ

Relate: ƒ contestualizza il consumatore  all’interno della realtà sociale e culturale ƒ

La comunicazione integrata

La brand experience va progettata in maniera strategica affinché conduca con coerenza verso la brand promise.

I principi per progettare esperienze sono tre: vanno indotte, si fondano sulla percezione e devono essere numerose. Ogni aspetto della comunicazione di un’impresa deve tener presente l’esperienza, senza sottovalutare l’importanza della comunicazione interna.

Il consumatore va concepito in modo olistico. La progettazione di esperienza di marca è una disciplina in continuo divenire che riassume le tecniche, i concetti e i modelli  classici della comunicazioni d’impresa ma volti a sperimentazioni costanti.

L’identità, la promessa e il modello di servizio di un brand devono essere coerenti per costruire un’esperienza che crei valore e sia effettivamente distintiva. Deve essere in grado di alimentare il delicato rapporto tra marca, prodotti e consumatori.

Brand Experience – l’advergame Mandarino adv  

Schermata 2015-03-19 alle 16.41.53

Per sottolineare l’importanza dell’esperienza abbiamo lanciato un gioco sulla home page del nostro sito web. Il nostro gioco consiste nel dimostrare che dedicarsi alla comunicazione per la propria impresa può essere un momento molto emozionante, anche divertente.

Troppo spesso, per le imprese, la comunicazione è legata alla frustrazione delle mancanza dei risultati e della difficoltà di una gestione realmente integrata. L’emozione di dedicare parte del proprio tempo lavorativo agli stimoli creativi e progettuali può invece essere motivo di rinnovato entusiasmo e maggiore consapevolezza.

Come? Forse il gioco può essere d’aiuto CLICCA QUI 

Ricordati di lasciare un commento
Mandarino Adv srl - Agenzia di Comunicazione a Roma e Latina / P.I. 02345120592 / Termini e Condizioni - Privacy
mautic is open source marketing automation