Latina +39 0773.665.106 - Roma

Terminata la promozione “Riparti con Eni” che ha portato il prezzo della benzina alle stelle

21 settembre 2012

default-thumb

Durante l’estate appena trascorsa il gruppo Eni si è reso protagonista di una singolare iniziativa con cui “il cane a sei zampe” ha deciso di aiutare le famiglie italiane quando fanno benzina, infatti, per tutti i Weekend dal 16 Giugno al 2 Settembre 2012 il gruppo Eni ha applicato uno sconto del 0,20€/l.
L’iniziativa, secondo Eni, ha aiutato a trovare nuovi clienti e ad avvicinare il Brand alle persone, che, potranno risparmiare circa 10€ per ogni pieno di carburante.   

Benzina riparti con eni

Nonostante le ottime basi di partenza dell’iniziativa, che, durante il primo Weekend ci ha permesso di trovare la benzina nei distributori allo straordinario prezzo di 1,60€ e il Diesel ad 1,50€, non si vedevano questi prezzi da diversi anni, toccando il punto più basso durante il terzo Weekend, dove la benzina è scesa ad 1,58€ e il Diesel a 1,48€, abbiamo ben presto assistito ad un aumento del prezzo del carburante senza sosta.

L’iniziativa di Eni è stata ben presto seguita dagli altri distributori, che hanno visto numerosi clienti emigrare verso Eni, creando così quella sana competitività che ogni mercato dovrebbe generare.

Con il passare dei Weekend abbiamo visto con i nostri occhi crescere il prezzo del carburante durante la settimana per essere abbassato, attraverso l’iniziativa Eni, durante il Weekend, crescere sempre di più fino ad arrivare ad un prezzo durante il weekend per la benzina che superava 1,80€/l, cioè, un prezzo superiore a quello di partenza dell’iniziativa.

Caro benzina

Morale della favola, tutta quest’iniziativa è servita per far lievitare come non mai il prezzo del carburante che si aggira oggi intorno ai 2€/l, un prezzo mai visto in Italia, che è tra l’altro, uno dei paesi europei con il più alto prezzo del carburante.

Questi aumenti porteranno nuove spese alle famiglie italiane, che spenderanno 420€ in più per il carburante, vedranno aumentare il prezzo dei generi alimentari di 348€ ed un aumento del corredo scolastico del 3,2%.

Eni con la sua “genuina” iniziativa “Riparti con Eni” ha dichiarato che: “sono stati effettuati oltre 50 milioni di rifornimenti, un numero superiore alla consistenza totale del parco automobili in circolazione, per un volume totale erogato di oltre 1 miliardo di litri” aumentando di gran lunga il suo fatturato e sbaragliando la concorrenza.
Ora che l’iniziativa è terminata ha portato il prezzo della benzina vicino ai 2€/l senza creare troppo scandalo.

Ma forse questo è uno scandalo!

Ricordati di lasciare un commento
Mandarino Adv srl - Agenzia di Comunicazione a Roma e Latina / P.I. 02345120592 / Termini e Condizioni - Privacy
mautic is open source marketing automation